Zenisator
Collaborazioni e creazioni siti Web

21 September 2019

Hosting da cui partire…
 
 

Contenuti

 

Nel creare un sito web, si deve anche fare attenzione agli Host poco seri. Il rischio si verifica con alcuni Host free, che offrono domini di terzo livello. All’inizio, tutto sembra perfettamente funzionante; poi però dopo un po’ di tempo, la connettività scende a zero, fino a scomparire. È bene precisare, che questo comportamento discutibile, si riscontra in qualche fornitore di Hosting. Però… magia delle magie, se si decide di pagare per passare al piano Premium, tutto risulta perfettamente funzionante. Questo è stato decisamente il comportamento più sfacciato finora riscontrato. Ma se ne rilevano altri meno sfacciati, da parte di altri fornitori di Hosting come l’imposizione di codici, che peraltro alterano la validazione WC3, codici rimovibili solo passando al piano a pagamento. E il tutto, a sorpresa; ovvero, quando una persona si iscrive, non viene informata di queste condizioni… “pendenti”. Sicuramente non in modo chiaro ed esplicito.

Continua a leggere

 

Il 2011, è stato un anno particolarmente ricco di novità per l’indicizzazione sui motori di ricerca. Accanto a Google Panda, è stato messo in campo un nuovo algoritmo: Google fresh; in sintesi, oltre a privilegiare il contenuto originale, ricercato, per una certa quota, Google darà la priorità al contenuto più fresco, ovvero più recente. In breve questo è quanto deve essere fatto perché un sito possa toccare le vette: contenuti originali e ricercati, niente duplicati, niente copie, scrivere almeno un articolo al giorno originale e di qualità.

Alla qualità di un sito, non è legata solo la navigabilità…. ma anche l’usabilità: i link rotti ad es. non sono graditi né ai visitatori, né ai motori di ricerca. Un sito curato, cura anche questo aspetto: assicurarsi dell’assenza di link rotti, limitare al massimo gli errori 404, controllandoli. Ma è il link rotto, una delle cose più rilevanti.

Continua a leggere

 

Ci sono diversi tipi di integrazione con Forum, a seconda delle specifiche esigenze.

Se il nostro sito di base, non richiede login o iscrizioni, basterà porre in essere “solo” un’integrazione grafica, al fine di uniformare il tutto sul piano estetico. Spesso questa è la soluzione ottimale, in quanto (posto adeguato piano di Hosting), si potranno tenere due database e due contenuti ftp separati, e quindi più facilmente aggiornabili.

A volte però, il sito in questione richiede un’iscrizione, in quanto alcuni contenuti, sono riservati agli iscritti. In questo caso, all’integrazione grafica, si deve aggiungere l’integrazione dell’iscrizione e del login, tramite un bridge (un software, uno script, che faccia da ponte tra i due applicativi). Questo complica le cose, specie in sede di aggiornamento, ma la cosa è fattibile.

Esistono integrazioni grafiche, diciamo per far capire tutti, “automatiche”; sono fattibili, ma per chi vuole avere un’integrazione SEO-SEF seria, a 360 gradi, l’integrazione grafica, allo stato attuale, deve necessariamente essere fatta manualmente.

 

Molti sottovalutano questo aspetto. Ma perché un sito possa avere successo, è utile (e in alcuni casi necessaria), la presenza di un Forum. Un Forum, dà molti vantaggi:

– Consente ai navigatori, di interagire in modo costruttivo e di comunicare con il sito in modo sistematico, pubblico e/o privato.
– Amplia la possibilità di inserire nuovi contenuti
– Il gestore di un sito, di solito, è una persona. In un Forum, possono partecipare più persone, con tutti i vantaggi che questo comporta. Una persona, è già molto se riesce a scrivere un articolo originale e di qualità al giorno; in un Forum, facendo interagire persone diverse, questa possibilità aumenta.

Naturalmente, non tutti i siti si prestano alla presenza di un Forum, dove il rischio di un Forum morto può diventare un’arma a doppio taglio. Ma se il nostro piano di Hosting, fornisce abbastanza spazio, provare, “non costa nulla”, grazie alla potenza e alla versatilità (gratuita) del phpBB3 nella sua ultima versione stabile, in modalità SEO. Essendo come Joomla, un prodotto Open Source, se il progetto non dovesse decollare (per la particolarità della tematica del sito), nessuno ha perso nulla. Ma se il progetto decolla… può diventare un “acchiappavisite” formidabile.

 

Non conviene fare tutto quello che si può fare. Questo concetto è legato alla speditezza, ma non solo. “Potremmo stupirvi con effetti speciali e colori ultravivaci”, parafrasando con una criptocitazione, un vecchio slogan di alcuni anni fa. Ma non sempre conviene. I contenuti flash, sono interessanti e accattivanti, e spesso utili. Ma i contenuti flash, non vengono indicizzati con la stessa velocità dei contenuti testuali. Anche le immagini, possono fare la differenza, ma un sito, prima di tutto, si deve affermare per i testi. Dopo, se a questo si aggiungono immagini e contenuti flash, questa diventa un’utile cornice. Del resto, gli esperti SEO, sanno che un’immagine, per essere meglio indicizzata, deve avere il testo alternativo e testo relativo all’immagine… altrimenti… possono passare mesi e mesi. Senza contare, che anche qui, l’originalità, ha la sua importanza.